HOMEPAGE   INTRO   ARTICOLI   IMMAGINI   CREDITI   CONTATTI  
Gli ospedali militari e da campo di Udine e del Friuli
CERCA NEL SITO





 
Sito realizzato dal Servizio Cultura della Provincia di Udine
Sito realizzato con il contributo della Regione Autonoma Friuli Venezia Giulia


Gli ospedali militari e da campo di Udine e del Friuli

L´insediamento nei palazzi e negli edifici pubblici di Udine di numerosi importanti comandi e servizi militari andò di pari passo con la formazione di un vasto sistema di ospedali di tappa, cioè nella zona di guerra di seconda linea, di contumacia cioè di isolamento e di convalescenza.
L´Ospedale delle malattie infettive del Comune di Udine nella borgata Gervasutta dal 1 febbraio 1915, venne ampliato con la costruzione di due altri fabbricati e di un padiglione per l´alto isolamento e ospitò sino al 22 agosto i morbi contagiosi dei civili e dei militari per essere poi trasferito nell´edificio scolastico Dante (9) mentre l´Ospedale Gervasutta assunse le funzioni di Lazzaretto.
Nel settembre 1915 la Direzione di Sanità della 2a Armata dispose l´installazione dei seguenti ospedali: Principale in via Pracchiuso (1); Contumaciale alla Caserma di Cavalleria verso Beivars (2); Tomadini in via Tomadini nei locali dell´orfanotrofio (3); Renati in via Tomadini nei locali dell´Istituto Renati (4); Duodo in via Missionari nel Seminario Arcivescovile (5); Savorgnan in via Aquileia nella Caserma Savorgnan (10), Valvason in via Aquileia nella Caserma Valvason (11), Marco Volpe in via Asilo Marco Volpe (6), a Paderno nelle scuole comunali (7), Toppo Wassermann in via Toppo Wassermann nel Collegio Toppo (8); San Osvaldo in borgata San Osvaldo nel manicomio provinciale.

In questo modo,Udine diventa anche una città ospedale per ospitare malati e feriti della guerra. Lo scoppio della guerra trova la Croce Rossa organizzata e preparata e a Udine era già stato indetto un Corso per ottenere Il Diploma di Infermiera volontaria nel 1914-15 al quale si erano iscritte ben 317 signore udinesi.
Il Corso non ha seguito, ma durante la Guerra venne aperto un altro Corso al quale risposero 88 donne delle quali 22 ottennero il Diploma di Infermiera volontaria, diventando Crocerossine.
Il Dante che è riservato agli infettivi e aveva una capacità di 300 posti letto ospitò in settori diversi malati di tifo, meningite epidemica e altre malattie infettive; ha sezioni per la tbc e per il colera.
Nel 1916 la sua capacità venne raddoppiata a 631 posti letto.

Il Collegio Toppo viene affidato alla Croce Rossa e in esso dall´11 giugno 1915 sino al 27 ottobre 1917 quando, in seguito alla ritirata di Caporetto, prestarono servizio, con sacrificio e abnegazione, seguite dall´Ispettrice Costanza di Colloredo, numerosissime crocerossine.
Fatto rimarchevole, nella grande guerra gli organi della Croce Rossa non si limitarono a integrare quelli della sanità militare limitando il loro contributo ai Servizi di 2a linea, ma intervennero dal maggio 1916 in 1a linea, per colmare le carenze del personale di sanità.

    Questo è l´elenco degli Ospedali in cui operarono le Infermiere volontarie di C.R.I. durante la guerra :
  1. Aiello con l´Ospedale di Sanità n. 77,
  2. Aquileia con l´Ospedale di Sanità n. 46,
  3. Arta con l´Ospedale da guerra della C.R.I. n.52,
  4. Beliconda con l´Ospedaletto da campo della Sanità,
  5. Bribano con l´Ospedale da guerra della C.R.I. n. 31,
  6. Buttrio con l´Ospedali da guerra della C.R.I. 18 e 46,
  7. Ca´Bolani con Ospedale da guerra della C.R.I.,
  8. Camino di Buttrio con Ospedale da guerra della C.R.I.,
  9. Campolongo con Ospedaletto da campo della Sanità n, 65,
  10. Caneva di Tolmezzo con l´Ospedale della Sanità n.075,
  11. Caporetto con l´Ospedale di Sanità n.27,
  12. Cassegliano con l´Ospedale di Sanità n,68,
  13. Castions di Muris con gli Ospedali da guerra della C.R.I. n.12 e 52,
  14. Castions di Strada con gli Ospedali da guerra della C.R.I. 7 e 63,
  15. Cervignano con gli Ospedali da campo della Sanità n. O57 e O37 e l´Ospedale della Sanità n. 327,
  16. Chiarisacco di San Giorgio di Nogaro con l´Ospedale da guerra della C.R.I. n.70,
  17. Chiopris con l´Ospedale da campo della Sanità n. 240 e l´Ospedaletto da campo della Sanità n. 75,
  18. Chiusaforte con l´Ospedaletto someggiato della Sanità n. 01,
  19. Cividale con l´Ospedale da guerra della C.R.. n. 10 e l´Ospedale da campo della Sanità (presso il Convitto nazionale) n. 217,
  20. Codroipo con la scuola ospedale militare e l´Ospedale di riserva,
  21. Cormons con l´Ospedale da guerra della C.RI. n. 11,
  22. Dogna con l´Ospedale della Sanità situato in un Albergo,
  23. Dolegna con l´Ospedale della Sanità n. 107 e il Lazzaretto,
  24. Dolegnano con l´Ospedale inglese,
  25. Fauglis con l´Ospedale di Sanità n.211,
  26. Felettis con l´Ospedale da campo della Sanità . 210,
  27. Gonars con l´Ospedale di Sanità n. 223,
  28. Idersko con l´ospedale da campo della Sanità n. 17,
  29. Joannis con.l´Ospedale della Sanità n.68,
  30. Ipplis con lOspedale da guerra della C.R.I. n,18,
  31. Isola Morosini con l´Ospedale da campo della Sanità n. 71,
  32. Latisana con l´Ospedale di Sanità n. 232,
  33. Langoris con il Lazzaretto di Sanità n.230,
  34. Malisana con l´Ospedale da campo della Sanità n. 205,
  35. Manzano con l´Ospedale da guerra della C.R.I. n.4, l´Ospedale di Sanità n. 218, il Lazzaretto di Sanità n.221,
  36. Manzinello con l´Ospedale da campo della Sanità n. 218,
  37. Marsure di Sopra con l´Ospedale da guerra della C.R.I. n. 19,
  38. Medea con gli Ospedali di Sanità n. 009-72-105,
  39. Mereto di Capitolo con l´Ospedale da campo della Sanità n. 203,
  40. Moggio con l´Ospedale da campo dell Sanità n. 90,
  41. Monastero di Aquileia con l´Ospedale di Sanità n. 075 e l´Ospedale da campo della Sanità n. 47,
  42. Morsano con l´Ospedale da campo della Sanità n. 013 convalescenziario,
  43. Orzano con l´Ospedale da campo della Sanità n. 229,
  44. Padrizzolo con gli Ospedali da guerra C.R.I. n. 5 e 15,
  45. Palmanova con l´Ospedale da campo n.003, l´Ospedale di riserva, l´Ospedale di Sanità n.79 e 239, l´Ospedale
  46. Contumaciale e il Treno Ospedale,
  47. Paluzza con l´Ospedale da campo della Sanità n.88,
  48. Perteole con l´Ospedale da campo della Sanità n. 240,
  49. Piano d´Arta con l´Ospedale da guerra della C.R.I. n. 96,
  50. Pordenone nella succursale dell´Ospedale maggiore,
  51. Porpetto e Castello di Porpetto con gli Ospedali da guerra della C.R.I. n. 30- 47- 60 e l´Ospedale da campo della Sanità n. 056,
  52. Premariacco con l´Ospedale da ampo della Sanità n.218,
  53. Quisca con la sezione di Sanità n. 4, Divisione 2a Armata,
  54. Romans con l´Ospedaletto da campo n. 100 e l´Ospedale di Sanità n. 99,
  55. Ruda con l´Ospedaletto da campo della Sanità n. 65,
  56. Russiz con il Lazzaretto n. 69,
  57. Saciletto con l´Ospedale da campo della Sanità n. 101,
  58. San Giorgio di Nogaro con la Scuola Ospedale della C.R.I. e gli Ospedali da guerra n. 8-10.34-39-40-42 , con l´Ospedale da campo della Sanità n.234 e con un Laboratorio batteriologico,
  59. San Giovanni di Manzano con l´Ospedale da campo della Sanità n. 022,
  60. San Pietro d´Isonzo con una sezione di Sanità,
  61. Santa Maria la Longa con l´Ospedale da campo della sanità n.206,
  62. Sant´Antonio con la Sezione di disinfezione del VII corpo d´Armata,
  63. San Valentino con l´Ospedale da campo della Sanità n. 45 e gli Ospedali di Sanità n. 42-43-48-64,
  64. San Vito con l´Ambulanza di medicazione ai soldati di passaggio,
  65. Scodovacca con l´Ospedale da campo della Sanita. 216,
  66. Soleschiano con gli Ospedali da guerra della C.R.I. n. 4-7-17,
  67. Tapogliano con l´Ospedaletto da campo della Sanità n. 91,
  68. Terzo di Aquileia con gli Ospedali da campo della Sanità n. 214. 257,
  69. Tissano con l´Ospedale da campo della Sanità n. 011,
  70. Tolmezzo con l´Ospedale militare di riserva e l´Ospeda da guerra della C.R.I n.9,
  71. Torre di Zuino con gli Ospedali di Sanità n. 204-235 e l´Ospedale da Campo della Sanità n.013
  72. Trivignano con l´Ospedale di guerra della C.R.I. n. 3,
  73. Turriaco con gli Ospedali di Sanità n. 79-96,
  74. Versa con l´Ospedaletto da campo della Sanità n. 77,
  75. Villanova di San Giorgio con l´Ospedale da guerra della C.R.I. n. 129,
  76. Villavicentina con l´Ospedale da campo della Sanità n.058,
  77. Vipulzano con l´Ospedaletto da campo della Sanità n. 125 (esposto al fuoco nemico),
  78. Visco con l´Ospedale da campo della Sanità n. 99.


g.df.


Continua:
Margherita d´Incisa »
Articoli vicini:
  « Udine occupata «     » Margherita d´ Incisa »  
Articoli correlati:
Red Cross di Dolegnano
Margherita d´ Incisa

 

IMMAGINI CORRELATE A
QUESTO ARTICOLO:



 - Scuole come Ospedali
Scuole come Ospedali

 - Localizzazione ospedali
Localizzazione ospedali

 - Ospedale per colerosi
Ospedale per colerosi

 - Ospedale da campo a Soleschiano
Ospedale da campo a Soleschiano

 - Ospedaletto 79 di Palmanova
Ospedaletto 79 di Palmanova

 - Ospedale da campo a Crauglio
Ospedale da campo a Crauglio

 - Ospedale di Visco
Ospedale di Visco

 - Ospedale di Visco
Ospedale di Visco

 - Schema struttura ospedaliera
Schema struttura ospedaliera

 - Esame delle feci
Esame delle feci

 - Bianca di Prampero
Bianca di Prampero

 - Fontana di Villa Vicentina
Fontana di Villa Vicentina

 - Fontana di Villa Vicentina
Fontana di Villa Vicentina

HOMEPAGE   INTRO   ARTICOLI   IMMAGINI   CREDITI   CONTATTI  

Testi e documentazione curati da Paolo Gaspari Editore Web Design e servizi Internet curati dalla Soft Hare Productions